Se si guarda con attenzione il cielo limpido di Rodi, dopo la mezzanotte di questo fine settimana (10 e 11 di agosto), si potrà osservare un fenomeno molto spettacolare: una pioggia meteorica. Il fenomeno noto col nome Perseidi (nome derivato della mitologia greca), visibile ogni estate, raggiunge la massima intensità tra le 8 e le 14 di agosto. Si è calcolato che durante il picco del fenomeno, il numero delle meteore può raggiungere i 60 o più, ogni ora.

Lo sciame meteorico è causato da particelle di polvere e altri detriti lasciati dalla cometa Swift-Tuttle mentre percorrere la sua orbita intorno al Sole che dura 130 anni. Nella tradizione cattolica popolare le Perseidi sono note come le Lacrime di San Lorenzo e in Grecia rappresentano la Trasfigurazione del Signore che cade il 6 agosto.

Le Perseidi sono visibili soprattutto nell’emisfero settentrionale. Il loro tasso è maggiore nelle ore prima dell’alba. Per osservare al meglio il fenomeno bisogna puntare lo sguardo verso la parte nord-est del cielo.