Secondo il centro studi del Touring Club Italiano gli arrivi internazionali nel mondo superano il record del 2008 raggiungendo i 935 milioni, ovvero +6/7% rispetto al 2009. La crescita maggiore si è registrata nel Medio Oriente (+14%), seguita da Asia (+12,6%), Americhe (+7,6%) e Africa (+6,4%). Il minore incremento del continente europeo (+3%) può essere dovuto allo stadio maturo dell’Europa come destinazione, alla lentezza della ripresa economica e all’eruzione del vulcano islandese nella scorsa primavera.

Per gli italiani la chiusura del 2010 segna un incremento dei viaggi all’estero e della relativa spesa (+2,7%) mentre il turismo interno è stagnante per il secondo anno consecutivo. I pernottamenti italiani all’estero sono cresciuti del +4,1% nei primi dieci mesi del 2010. Le mete più visitate sono Francia, Spagna, Stati Uniti e Grecia, che guadagna una posizione con un incremento del +9,1% a scapito del Regno Unito.