Per i collegamenti fra Italia e Grecia i vettori scendono in campo con un’offerta senza eguali. Nel periodo estivo, quando ai voli di linea si aggiungono quelli a domanda, fra Nord e Centro Sud del Paese le tratte verso la Grecia (segnala l’Ente del turismo) sono 248. Se è vero che gli italiani, come sostengono le agenzie, preferiscono la soluzione charter, con un collegamento diretto sull’isola prescelta per il periodo di vacanza, l’industria del trasporto aereo non lascia a bocca asciutta il mercato.

Quattro i vettori a domanda che quest’estate posizionano le loro aeromobili sulle tratte elleniche: Air One, Meridiana, Trawel Fly e blu-express, e che forniscono, da 7 aeroporti italiani, collegamenti con le principali isole dell’Egeo. Diciannove i voli su Santorini, 16 su Mykonos, 15 su Creta e 11 su Rodi, solo per citare le isole principali.

Questa mole di collegamenti estivi si aggiunge ai voli di linea operati da Alitalia, Aegean Air, easyJet e Ryanair che si concentrano principalmente sulla capitale, Atene, e su Salonico. A mantenere le rotte su alcune isole anche fuori stagione è la compagnia low cost irlandese, che collega Rodi da Orio al Serio, Ciampino, Bologna, Bari, Trapani, Pisa e dalla Sardegna, Kos da Bergamo, Bologna e Bari e Creta ancora da Orio al Serio.